Non fu che un inizio. Analisi e interpretazione di un movimento politico e culturale

Mario Bolognari

Abstract


Il Sessantotto è stato un movimento politico, culturale e sociale, che oggi, a cinquanta anni di distanza, possiamo definire storico. In particolare, riteniamo che si possa finalmente passare dall’analisi sentimentale all’analisi critica di un complesso articolarsi di avvenimenti, idee, sentimenti, emozioni che hanno segnato una generazione e un’epoca. In questo saggio si propone una lettura su più piani del movimento, fuori dagli stereotipi che nel tempo si sono stratificati e oltre le retoriche celebrative o ipercritiche compiute negli anni. Il Sessantotto italiano viene inserito nel contesto internazionale e le ibridazioni ideologiche e antropologiche che ne derivarono sono analizzate con estrema adesione alla realtà del tempo.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/2240-7715/2019.1.1-18

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.