Miniere e ferriere nel territorio dello Stilaro

Elia Fiorenza

Abstract


Il presente studio tende ad esaminare le miniere e ferriere della vallata dello Stilaro e il processo siderurgico antico. Sino alla fine del XIX secolo, il territorio calabrese, in cui insistono i comuni di Bivongi, Pazzano, Stilo, Fabrizia, Mongiana, Guardavalle, costituiva uno dei più importanti centri siderurgici e minerari dell’Italia meridionale. In varie epoche furono attive: tre fabbriche d’armi, trenta ferriere e due fonderie. In questi opifici venina lavorata la limonite, estratta dai giacimenti, ubicati nei monti: Stella, Mammicomito, Petracca e Consolino.
Ai nostri giorni, sulla scorta di nuove conoscenze scaturite dallo studio di alcuni documenti d’archivio e da nuovi ritrovamenti archeologici, si sta delineando, sempre più, la convinzione che le attività metallurgiche, nell’area, possano ricondursi a tempi ben più antichi.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/2240-7715/2019.1.89-99

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.