Invio di proposte

Invia una proposta

Hai già le credenziali di accesso per Quaderni di Intercultura?
Vai al Login

 

Linee guida per gli autori

Gli articoli devono essere inviati al Comitato di redazione tramite mail, al seguente indirizzo: quadernintercultura@unime.it

Al fine di garantire l’anonimato, gli autori sono invitati a fornire brevi cenni autobiografici (max. 800 battute) in un file a parte, facendo riferimento alla propria attività lavorativa e di ricerca.

L’articolo deve contenere un abstract in italiano e un abstract in lingua straniera (inglese, tedesco, spagnolo, francese) di non oltre 800 caratteri. Vanno indicate, inoltre, quattro o cinque parole chiave in italiano e nella lingua straniera scelta o, se si tratta di recensioni o rassegne bibliografiche, va specificato il testo di riferimento completo di tutte le indicazioni.

CRITERI GENERALI
- Tutti i vocaboli in lingua straniera o in lingua classica vanno scritti in corsivo, tranne quelli entrati ormai nell’uso comune.

- Le citazioni brevi vanno indicate tra virgolette basse («…»). Se all’interno di «…» ci sono altre citazioni, vanno usate le virgolette alte: « “… ” » .

- Le citazioni lunghe (oltre tre righe di testo) verranno composte in corpo minore (Times New Roman 10 pt), separate dal corpo del testo da uno spazio (prima e dopo) e con i margini destro e sinistro rientrati di 1 cm rispetto al testo principale.

- Eventuali omissioni di parti di citazioni saranno indicate con tre puntini tra parentesi quadre […].

- “Ivi” ed “Ibidem” si usano nel seguente modo:
• Ibidem (se si tratta sia dello stesso libro, sia della stessa pagina) (Ibidem va scritto in corsivo)
• Ivi, p. 67 (se si tratta dello stesso libro, ma di pagina diversa) (Ivi va scritto in tondo).


IMPAGINAZIONE
- Margini: superiore 3 cm, sinistro 3 cm, destro 3 cm, inferiore 3 cm.
- Piè di pagina 1,5 cm.
- intestazione 1,25 cm.
- Paragrafo: spaziatura prima e dopo 0 pt.
- Numero di pagina: centrato in basso.
- Rientro: Speciale: Prima riga 1 cm.
- Interlinea: singola.
- Carattere: Times New Roman 12 pt.


TITOLO E AUTORE
- Carattere Titolo: Times New Roman, corpo 16, maiuscolo, grassetto, allineamento al centro.
- Autore (sotto il titolo): nome e cognome in carattere Times New Roman, corpo 12, minuscolo, allineamento al centro, in tondo.
- Dopo il cognome va inserita una nota in simbolo di asterisco (*), che conterrà brevi informazioni sull’autore.
Es: Mario Rossi* (e in fondo alla pagina: Ricercatore di …., insegna …., presso l’Univ. di ….).


ABSTRACT E PAROLE CHIAVE
- In Italiano: Times New Roman, corpo 11, allineamento giustificato, in tondo.
- Nella lingua straniera: identico all’italiano, ma in corsivo.


PARAGRAFI E TESTO
- I paragrafi vanno numerati progressivamente con numeri arabi.
- Titoli paragrafi: Times New Roman corpo 12, grassetto, minuscolo, allineamento giustificato, senza rientro.
- Corpo testo: Times New Roman 12, minuscolo, allineamento giustificato.



CITAZIONI IN NOTA A PIÈ DI PAGINA

- Le note vanno inserite a piè di pagina, carattere Times New Roman, corpo 10, allineamento giustificato.

- Le note vanno indicate ad esponente, fuori dalle parentesi e dalle virgolette, seguite dalla punteggiatura: ( )1. «…»2.

- Ripetizione dello stesso Autore (quando è di seguito): Id. (uomo), Ead. (donna).

- Nel caso in cui un volume sia stato già citato, dalla seconda volta in poi la citazione va scritta in maniera abbreviata.
Es.: C. Sirna (1997), Pedagogia interculturale. Concetti problemi proposte, Guerini, Milano.
Citazione abbreviata: C. Sirna (1997), Pedagogia interculturale…, cit., p. 47.

Nelle note a piè di pagina, i libri o gli articoli di riviste vengono citati nel modo e nell’ordine seguente:
a) carattere Times New Roman 10,
b) Nome puntato maiuscolo e Cognome in minuscolo (con l’iniziale maiuscola),
c) Anno di pubblicazione in lingua originale tra parentesi tonde,
d) Titolo del libro IN CORSIVO (negli esempi riportati qui di seguito i titoli sono in tondo e non in corsivo perché il programma non consente il corsivo).
e) eventuale indicazione di traduzione in lingua italiana (tr. it.),
f) Casa editrice (senza aggiungere “Editore”),
g) Luogo di pubblicazione,
h) eventuale anno di traduzione in lingua italiana e ristampa,
i) numero o numeri di pagina/e.

Si vedano gli esempi riportati qui di seguito.


1. Citazione di volumi

1.1. Libro scritto in italiano di un solo autore
C. Sirna (1997), Pedagogia interculturale. Concetti problemi proposte, Guerini, Milano.

1.2. Libro scritto in lingua straniera di un solo autore e tradotto in italiano
E. Fink (1960), Il gioco come simbolo del mondo, tr. it. Hopeful Monster, Firenze, 1991.

1.3. Libro di due o tre autori
H. Franta – A.R. Colasanti (1991), L’arte dell’incoraggiamento. Insegnamento e personalità degli allievi, Carocci, Roma, 19998.

1.4. Libro di più di tre autori
L. Pacomio et All. (1975), Dizionario di Storia dell’Arte, III, Carocci, Roma.

1.5. Libro di un autore curato da un altro
R. Guardini (1987), Persona e libertà. Saggi di fondazione della teoria pedagogica, a cura di Carlo Fedeli, La Scuola, Brescia.

1.6. Libro curato da un autore
P. Rossi (1989) (a cura di), La storiografia contemporanea. Indirizzi e problemi, Il Saggiatore, Milano.

1.7. Atti di un convegno curati da uno o più autori
C. Buttà (1980) (a cura di), Insegnamento della storia e riforma della scuola, Atti del Convegno di Messina, 5-7 ottobre 1978, Società degli Storici Italiani, Messina.

1.8. Atti di un convegno senza indicazione del curatore
AA.VV. (1997), Bisogni sociali emergenti e prospettive pedagogiche, Atti del Convegno della Società Italiana di Pedagogia (SIPED), Cassino 30 Maggio - 1 Giugno 1996, Laterza, Bari.

1.9. Capitolo tratto da un volume collettaneo
S. Castelli (1998), Che cosa significa “fare ricerca”, in E. Gattico – S. Mantovani (1998) (a cura di), La ricerca sul campo in educazione. I metodi quantitativi, Bruno Mondatori, Milano, pp. 1-26.
- Citazione abbreviata:
S. Castelli (1998), Che cosa significa “fare ricerca”, cit., p. 15.

1.10. Contributo pubblicato in un’opera in più volumi
W. Post (1973), Opinión pública, in Sacramentum mundi, IV, Editorial Herder, Barcelona, pp. 979-986.


2. Citazione di articoli di rivista o giornale/quotidiano

2.1. Articolo di rivista in cui viene indicata l’annata
R.G. Romano (2003), Il piacere di collaborare, in «Scuola materna per l’educazione dell’infanzia», XXXVII, 10 luglio 2003, n. 18, pp. 40-44.

2.2. Articolo di rivista in cui non appare l’annata
K. Hopkins (1993), Novel evidence for Roman slavery, in «Past and Present», 1993, n. 138, pp. 3-27.

2.3. Articolo di rivista in cui viene indicata l’annata e il tomo
B. Sorge (1995), La Chiesa e la mafia, in «La Civiltà Cattolica», 146/III, 1995, pp. 496-504.

2.4. Articolo di giornale/quotidiano
C.M. Guerci (1998), Il capitale non è straniero, in «Il Sole 24 Ore», 27 settembre 1998.


3. Voce di Dizionario o di Enciclopedia

S. Battaglia (1978), Morale, in «Grande Dizionario della Lingua Italiana», X, UTET, Torino, pp. 869-872.
(Se la voce è curata da un Autore diverso rispetto al curatore dell’intero dizionario va indicato).


4. Citazione di documenti ecclesiastici e statali

4.1. Documenti Conciliari
Lumen Gentium, 38
- Citazione abbreviata:
LG, 38

4.2. Documenti del Papa
Giovanni Paolo II, Tertio millennio adveniente, n. 10.

4.3. Documenti ufficiali della Santa Sede
Pontificia Commissione «Justitia Et Pax», Al servizio della comunità umana: un approccio etico al debito internazionale, 27 dicembre 1986, in Enchiridion vaticanum, 10, EDB, Bologna, 1990, pp. 1045-1128.

4.4. Documenti ufficiali degli Stati raccolti in un volume
Italia. Ministero Della Pubblica Istruzione. Direzione Generale per l’Istruzione Superiore, Disposizioni sull’Ordinamento didattico universitario (R.D. 30 settembre 1938, integrato con le successive modificazioni), Istituto Poligrafico dello Stato, Roma, 1954.
- Citazione abbreviata:
Ministero P.I., Disposizioni (R.D. 30 sett. 1938), cit., p. 29.

4.5. Pubblicazioni ufficiali degli Stati
Italia. Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, Decreto 12 dicembre 1997, n. 510, Regolamento recante norme sulla sessione speciale dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di tecnologo alimentare, in «Gazzetta Ufficiale» Serie generale, 139, 1998, N. 42, pp. 7-10.
- Citazione abbreviata:
It. Minist. Univ. e Ric., Decreto 12 dic. 1997, cit., n. 510.


5. SITI INTERNET (in nota a piè di pagina e in bibliografia)

- I siti internet inseriti nelle note a piè di pagina o nella bibliografia generale vanno indicati riportando l’intero indirizzo della pagina che si è effettivamente consultata. L’indirizzo non va in sottolineato.

- Se nel sito sono indicate altre informazioni (quali Autore, Nome rivista, Titolo articolo, Nome volume, Numero pagina/e, etc.) è bene riportarle.

- L’inizio e la fine di ogni indirizzo internet devono essere preceduti dai segni < … > per indicare chiaramente il campo dell’indirizzo, in modo che non si confonda con eventuali segni di interpunzione.

- Degli indirizzi internet citati va verificata l’esattezza fino all’ultima correzione di bozze, tenuto conto che questi possono cambiare rapidamente.



RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI (a fine articolo)

- Impostazione grafica e rientri: Times New Roman 11, allineamento giustificato, Rientro: Sporgente cm 1.

- I riferimenti bibliografici seguono le regole valide per le note a piè di pagina.

- Inoltre, devono seguire primariamente l’ordine alfabetico (prima il cognome e poi il nome puntato).

- Qualora fossero presenti più testi scritti dallo stesso Autore bisogna seguire anche l’ordine cronologico (rispettando la data in cui l’opera è stata scritta). Ad es.:

Bruner J.S. (1964), Il conoscere. Saggi per la mano sinistra, tr. it. Armando, Roma, 1968.
Bruner J.S. (1983), La mente a più dimensioni, tr. it. Laterza, Bari, 1988.
Bruner J.S. (1996), La cultura dell’educazione, tr. it. Feltrinelli, Milano, 1997, 19983.

- Qualora fossero presenti più testi scritti dallo stesso Autore nello stesso anno bisogna seguire l’ordine cronologico seguito dalle lettere dell’alfabeto in ordine crescente (senza lasciare spazio tra l’anno e la lettera dell’alfabeto). Ad esempio:

Demetrio D. (1995a), L’educazione nella vita adulta. Per una teoria fenomenologica dei vissuti e delle origini, La Nuova Italia Scientifica, Roma.
Demetrio D. (1995b), Oltre le nicchie per nuove agorà. La pedagogia interculturale come approccio relazionale, in E. Criscione – S. De La Pierre (1995) (a cura di), Gli spazi dell’identità, Angeli, Milano, pp. 132-147.
Demetrio D. (1995c), Insegnare con le emozioni, in “RES”, V, ott. 1995, N. 10, pp. 25-31.
Demetrio D. (1995d) (a cura di), Per una didattica dell’intelligenza, Angeli, Milano.

- Nota bene: Gli articoli delle riviste ed i capitoli di volumi collettanei (in bibliografia generale) vanno sempre corredati del numero delle pagine dell’intero articolo o dell’intero capitolo.

 

Lista di controllo per l'invio di una proposta

Gli autori devono controllare la rispondenza della loro proposta di contributo alle richieste seguenti, pena il rifiuto delle proposte che non aderiscano a queste linee guida.

  1. The submission has not been previously published, nor is it before another journal for consideration (or an explanation has been provided in Comments to the Editor).
  2. The submission file is in Microsoft Word, RTF, or WordPerfect document file format.
  3. The text is single-spaced; uses a 12-point font; employs italics, rather than underlining (except with URL addresses); and all illustrations, figures, and tables are placed within the text at the appropriate points, rather than at the end.
  4. The text adheres to the stylistic and bibliographic requirements outlined in the Author Guidelines, which is found in About the Journal.
  5. If submitting to a peer-reviewed section of the journal, the instructions in Ensuring a Blind Review) have been followed.
 

Diritti degli autori

Le pubblicazioni sono messe in rete appena il Comitato di consulenza le autorizza acquisendo, all’atto della registrazione del corrispondente D.O.I., riconoscibilità e autenticità nell’intera piattaforma digitale, quindi effettività di pubblicazione.
Le pubblicazioni sono liberamente accessibili. Gli autori mantengono il diritto d’autore ma cedono il copyright alla rivista, nei confronti della quale si impegnano col vincolo di citazione dell’edizione originale qualora vogliano pubblicare altrove il medesimo articolo.

The articles are set online after the consultancy committee authorises them becoming, in the moment of the registration of the correspondent D.O.I., recognized and authentic in the whole digital platform.
The publications are for free access. The authors maintain the royalties, leaving the copyright to the magazine, and they are obliged to cite the original edition if they want to publish the same article somewhere else.

 

Informazioni sulla privacy

The names and email addresses entered in this journal site will be used exclusively for the stated purposes of this journal and will not be made available for any other purpose or to any other party.