Messanae Universitas Studiorum

Ricerche sulla biologia del fenil-butazone: nota IV

Tripodo, Cesare and Fumarola, D. (1954) Ricerche sulla biologia del fenil-butazone: nota IV. Accademia Peloritana dei Pericolanti - Classe di Scienze Scienze Medico-Biologiche, LIV (1). pp. 361-367.

[img] PDF
atti_2_1953-54_361.pdf
Restricted to users from Unime

Download (1MB) | Request a copy

Abstract

Il potere d’imbibizione in liquido di Locke di tessuti ed organi di ratti albini è stato studiato in seguito a trattamento per via intraperitoneale con fenilbutazone (100 e 150 mg/Kg di peso corporeo) in confronto ad animali normali. I risultati ottenuti autorizzano gli AA. a concludere che il fenilbutazone induce un aumento considerevole e costante della idrofilia tessutale: esso si manifesta più spiccato negli organi e tessuti di animali trattati con dosi di 100 mg/Kg e sacrificati dopo 2h dalla iniezione intraperitoneale.

Item Type: Article
Subjects: M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Medico-Biologiche > 1953-54
Depositing User: Dr PP C
Date Deposited: 06 Dec 2012 09:29
Last Modified: 03 Apr 2013 08:55
URI: http://cab.unime.it/mus/id/eprint/2544

Actions (login required)

View Item View Item