Messanae Universitas Studiorum

Pressione oncotica, frazioni proteiche del sangue, test di Aldrich-Mac Clure e fibromiomi dell'utero

Garufi, G. (1944) Pressione oncotica, frazioni proteiche del sangue, test di Aldrich-Mac Clure e fibromiomi dell'utero. Accademia Peloritana dei Pericolanti, Classe di Scienze Medico-Biologiche, XLVII. pp. 513-541.

[img] PDF
Atti_2_1944-45_513_pressione_oncotica,_frazioni_proteiche_del_sangue....pdf - Submitted Version
Restricted to users from Unime

Download (10MB) | Request a copy

Abstract

In 28 donne portatrici di fibromioma uterino, e nelle quali non era clinicamente riscontrabile alcun'altra affezione organica, sono state fatte le seguenti ricerche: conta dei globuli rossi, determinazione dell'emoglobina e del valore ematocrito, dosaggio delle sieroalbumine e delle sieroglobuline, misurazione della pressione oncotica (Pr. O.) del siero di sangue (con l'apparecchio di Schade-Kylin) e della viscosità del sangue in toto, applicazione del test di Aldrich e Mac Clure. I risultati si possono così riassumere: a) A carico dei globuli rossi è stato messo in evidenza un certo rapporto con la Pr. O., nel senso che essi tendono a diminuire con l'abbassarsi della pressione; rapporto analogo mostrano con le siero-proteine ed in particolare con le serine; b) I valori ematocrito, opportunamente elaborati, come cioè viene esposto nel testo, depongono per una tendenza verso la microcitosi vera, in generale piuttosto modesta; c) Il contenuto in proteine totali appare in ogni caso inferiore alla media normale; d) Il quoziente proteico risulta quasi sempre diminuito e con spiccata tendenza all'inversione: ciò è dovuto ad una iposerinemia, mentre invece le globuline presentano variazioni molto modeste; e) La pressione oncotica risulta in tutti i casi inferiore ai valori medi normali; oltre che con i globuli rossi, il comportamento di essa appare strettamente legato alle variazioni quantitative delle sieroalbumine; non si riesce a mettere in evidenza un rapporto fra l'entità di modificazione della Pr. O. con la sede, il volume del tumore e le complicazioni a tipo emorragico, che per altro mancavano in parecchi soggetti; f) La viscosità subisce un leggero aumento; g) Il tempo di riassorbimento del ponfo clorosodico è sempre elevato, e tanto più diviene take quanto più si abbassano i valori della Pr. O.

Item Type: Article
Subjects: M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali > 1944-45
M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Medico-Biologiche > 1944-45
Depositing User: Dr A F
Date Deposited: 22 Jan 2013 09:52
Last Modified: 22 Jan 2013 09:52
URI: http://cab.unime.it/mus/id/eprint/3545

Actions (login required)

View Item View Item