Messanae Universitas Studiorum

Effemeridi e visibilità della cometa di Halley per Calabria e Sicilia, 1986

Mammano, Augusto (1986) Effemeridi e visibilità della cometa di Halley per Calabria e Sicilia, 1986. Accademia Peloritana dei Pericolanti - Classe di Scienze FF.MM.NN., LXIV (Supplement 1). pp. 157-174.

[img]
Preview
PDF
Download (4Mb) | Preview

    Abstract

    La cometa di Halley sarà visibile di mattina dalla metà di Marzo ai primi di Aprile 1986 presumibilmente ad occhio nudo, bassa sull’orizonte, con modesto splendore e coda crescente.
    Dalla metà di Aprile la cometa apparirà in ore più comode, verso la prima metà della notte e di sera.
    Inoltre, l’altezza sull’orizzonte tenderà ad aumentare considerevolmente. Tuttavia, lo splendore della cometa si affievolisce, tanto da richiedere sicuramente l’uso di binocoli o piccoli cannochiali; anche la visibilita della coda diverrà via via più difficoltosa.
    Mappe celesti altazimutali forniranno tempo, altezza e azimut della cometa in corrispondenza della maggiore altezza compatibile con bassa luminosità crepuscolare. La mappa riporterà, inoltre, la posizione e il grado di illuminazione della Luna, la posizione di stelle brillanti e dei pianeti.
    Al progetto hanno collaborato studenti universitari del corso di esercitazioni di astronomia di Messina; le mappe altazimutali celesti sono state gentilmente prodotte dal valoroso studente-calcolatore P. Massimino, dell’Osservatorio astrofisico di Catania, con l’elaboratore VAX della rete astronomica nazionale ASTRONET.
    Le fig. 5 e 6 forniscono la sintesi della visibilità di Halley al crepuscolo astronomico, in coordinate altazimutali, prescindendo dai calcoli illustrati nel testo.
    Gli istanti del sorgere e tramonto e inizio e fine visibilità, riferiti alla longitudine e alla latitudine di Messina (38° 12’), sono riportati nella tabella 1, 2 e 3 insieme alle coordinate equatoriali (ascensione retta e declinazione) della cometa al momento del passaggio e all’altezza e azimut più favorevoli. Gli studenti degli Istituti d’istruzione secondaria sono posti in grado di prevedere le configurazioni al sorgere, tramonto e in meridiano, con l’uso di un algoritmo semplice, che, si noti, vale per qualsiasi corpo celeste.

    Item Type: Article
    Subjects: M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali > 1986 > Supplemento 1
    M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Medico-Biologiche > 1986 > Supplemento 1
    M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Lettere, Filosofia e belle Arti > 1986 > Supplemento 1
    Divisions: UNSPECIFIED
    Depositing User: Dr PP C
    Date Deposited: 04 Oct 2012 12:48
    Last Modified: 04 Oct 2012 12:48
    URI: http://cab.unime.it/mus/id/eprint/908

    Actions (login required)

    View Item