Messanae Universitas Studiorum

Modificazioni ed adattamenti della struttura e della costituzione chimica nella lingua degli uccelli

Albanese Carmignani, Maria Pia and Pomar, Acosta L. and Calabrò, Concetta and Cannata, F. and Donato, Antonina and Facciolà, C. (1987) Modificazioni ed adattamenti della struttura e della costituzione chimica nella lingua degli uccelli. Accademia Peloritana dei Pericolanti, Classe di Scienze FF. MM. NN., LXV. pp. 241-257.

[img]
Preview
PDF - Submitted Version
Download (4Mb) | Preview

    Abstract

    Gli Autori prendono in esame i lavori compiuti fino ad oggi allo scopo di rilevare se le modificazioni e gli adattamenti della struttura dell’organo linguale e della natura chimica delle sue secrezioni siano in relazione all’habitat e possano essere attribuiti a processi evolutivi. I risultati ottenuti, adottando la classificazione di Weisz, sono stati interpretati, tenendo conto della posizione tassonomica delle varie specie considerate. Sono tratte le seguenti conclusioni:
    le papille gustative sono presenti in numero più o meno variabile in molte specie, mancando solo in alcune specie meno evolute ed anche in alcune specie più evolute. Le ghiandole linguali anteriori sono risultate assenti in specie sistematicamente lontane come $Sula variegata$ e $Garrulus glandarius$. La costituzione chimica del secreto prodotto dalle ghiandole linguali è risultata variabile. L’analisi istochimica ha rilevato la presenza di proteine solo in $Sula variegata, Fulica atra, Larus modestus e Columba columba$. In tutte le altre specie le proteine non sono state evidenziate. Sono sempre presenti proteoglicani acidi contenenti sia solfomucine che carbossimucine, come pure i glicoprotidi presenti maggiormente nelle specie più evolute. Rilevabili in molte specie sono stati anche l’acido sialico e l’acido ialuronico.
    Gli Autori deducono, pertanto, che la presenza o meno delle papille gustative sia dovuta ad un processo di adattamento che queste strutture hanno subìto in relazione a fattori ambientali. L’assenza di ghiandole linguali anteriori in specie che sono sistematicamente lontane, esclude un intervento evolutivo ma fa pensare ad una regressione da esse subìta in relazione all’habitat ed alle abitudini alimentari. Le sostanze implicate in un eventuale processo evolutivo sarebbero le proteine, le glicoproteine e i proteoglicani acidi compreso l’acido ialuronico. Si è potuto appurare che mentre le proteine sono presenti nelle ghiandole delle specie meno evolute, nelle specie più evolute si nota un graduale aumento di glicoprotidi e proteoglicani con eccezione per l’acido ialuronico che è, invece, risultato assente.

    Item Type: Article
    Subjects: M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali > 1987
    M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Scienze Medico-Biologiche > 1987
    M.U.S. - Miscellanea > Atti Accademia Peloritana > Classe di Lettere, Filosofia e belle Arti > 1987
    Divisions: UNSPECIFIED
    Depositing User: Dr A F
    Date Deposited: 05 Oct 2012 12:00
    Last Modified: 03 Apr 2013 12:42
    URI: http://cab.unime.it/mus/id/eprint/978

    Actions (login required)

    View Item