Valutazione della concorrenza bancaria con il modello Panzar-Rosse: confronto tra le banche italiane e svizzere prima e dopo la crisi

Trunfio, Sebastiano (2018) Valutazione della concorrenza bancaria con il modello Panzar-Rosse: confronto tra le banche italiane e svizzere prima e dopo la crisi. Laurea Magistrale thesis, UNSPECIFIED.

[img] Text
Tesi di Laurea di Sebastiano Trunfio_(484045).pdf
Restricted to Solo utenti registrati Info

Abstract

La concorrenza è diventata un argomento ricorrente nella letteratura bancaria, per via della sua sempre più crescente importanza. La concorrenza nel settore bancario è importante, perché ogni forma di mercato guasto o comportamenti anticoncorrenziali da parte delle banche, comportano inevitabili implicazioni per l'efficienza produttiva, per il benessere dei consumatori e per la crescita economica, mentre a livello microeconomico, la maggior parte delle famiglie e delle imprese, si impegnano in transazioni con le banche, per depositi, prestiti e altri servizi finanziari. A livello macroeconomico, le banche svolgono una funzione economica fondamentale nel convogliare fondi dai risparmiatori agli investitori, e nel meccanismo di trasmissione della politica monetaria. Di conseguenza, lo sviluppo di indicatori del potere di mercato o della concorrenza nel settore bancario che sono affidabili, ampiamente compresi e generalmente accettati, è un esercizio di grande rilevanza, che comporta implicazioni per la politica della concorrenza, la politica macroeconomica, la stabilità finanziaria, e per l'efficace regolamentazione e vigilanza del settore bancario e dei servizi finanziari. La crisi finanziaria globale ha rilanciato l'interesse dei policy makers e degli accademici nella concorrenza bancaria e del ruolo dello Stato nelle politiche di concorrenza (cioè politiche e leggi che influenzano la misura in cui le banche competono). Alcuni ritengono che l'aumento della concorrenza e dell'innovazione finanziaria in mercati come il prestito subprime, ha contribuito alle turbolenze finanziarie; altri temono che la crisi e il sostegno del governo alle banche più grandi hanno aumentato la concentrazione bancaria, riducendo la concorrenza e l'accesso ai finanziamenti e potenzialmente contribuendo alla futura instabilità a causa di problemi di pericolosità morale associati a istituzioni troppo grandi. L'osservazione fondamentale che la concorrenza è aumentata prima della crisi non implica necessariamente che una maggiore concorrenza in sé porti ad una crisi. Studi recenti suggeriscono che il problema fosse in altre cose, in particolare nell'assenza di incentivi per una gestione adeguata del rischio. La crisi finanziaria - e le successive risposte politiche da parte dei governi - potrebbero aver influenzato la condotta competitiva degli intermediari finanziari nei paesi industriali. La concorrenza bancaria nei paesi sviluppati si è deteriorata in questo periodo, specialmente nei paesi che hanno avuto grandi boom di credito e del settore edile. Nel contesto di questo studio, caratterizzato dall’analisi di una funzione di redditività (profitto) per la stima della concorrenza del settore bancario UE, diventa importante stimare l’efficienza operativa del settore stesso. L'efficienza nell'acquisizione e nell'impiego dei fattori produttivi diventa quindi un punto chiave per il miglioramento della performance bancaria e, in linea teorica, per il miglioramento dei livelli di competitività del sistema. In questa tesi, servendomi del modello Panzar-Rosse, andrò ad analizzare il grado di concorrenza del sistema bancario Svizzero, solitamente fra i più ricchi e neutrali al mondo, e quello Italiano che è fra i gruppi bancari europei che sono stati maggiormente colpiti dalla crisi.

Item Type: Tesi (Laurea Magistrale)
Subjects: Scienze Economiche e Statistiche
Dipartimento: Dipartimento di Economia
Depositing User: Mrs Cettina Cosenza
Date Deposited: 17 Sep 2018 13:22
Last Modified: 17 Sep 2018 13:22
URI: http://cab.unime.it/tesi/id/eprint/3648

Actions (login required)

View Item View Item