Studi giraldiani / News

La collana «Arbor inversa. Studi e Testi giraldiani» è destinata ad accogliere opere edite e inedite dell’umanista ferrarese Giovan Battista Giraldi Cinthio (sezione “Testi”), nonché monografie su tematiche specifiche (sezione “Studi”). Giovan Battista Giraldi Cinthio (Ferrara 1504-1573) fu medico e letterato, segretario di Ercole II e di Alfonso II d’Este e professore di filosofia e di retorica a Ferrara, a Mondovì, a Pavia.
Fu autore di poesie (in latino e in volgare), di una favola pastorale, di un poema epico, di nove tragedie, di una commedia, di una raccolta novellistica, di Discorsi teorici sul romanzo e sul teatro, di un Commentariolum sulla dinastia estense, di un trattato pedagogico e inoltre di commenti, orazioni, prolusioni latine e di un abbozzo di un’opera storica. Parte di questa produzione è inedita o affidata solo a edizioni cinquecentesche.
La ricerca coinvolge molteplici settori della ricerca umanistica, con incursioni nel campo della storia della medicina e della filosofia (essendo Giraldi versato in queste discipline). Le edizioni mirano a presentare in un corpus unitario e con uniformità di criteri filologici i testi editi e inediti di Giraldi.
Il titolo della collana (“Arbor inversa”) allude all’emblema scelto da Giraldi come accademico degli Affidati, sul quale vd. l’articolo pubblicato in «Studi giraldiani. Letteratura e teatro», I (2015), pp. 17-60, inparticolare, Appendice, pp. 56-59 (cfr. https://cab.unime.it/journals/index.php/GIRALDI/article/view/1071/810)
Volumi pubblicati (sezione Studi) http://www.aracneeditrice.it/index.php/collana.html?col=ARB


 


1. Da Ferrara a Firenze: incontri giraldiani. Per Carla molinari, a cura e con prefazione di Irene Romera Pintor eSusanna Villari, Roma, Aracne, 2018