Ancora sulla polemica intorno alla «Canace»: la lettera latina attribuita a Giraldi

Valentina Gallo

Abstract


Attraverso una lettura testuale e contestuale dell’epistola latina sulla Canace di Sperone Speroni, datata 1558, la studiosa impugna la presunta paternità giraldiana e prova a ricostruire l’identikit culturale e psicologico dell’anonimo mittente, avanzando l’ipotesi che il testo tradito dai manoscritti superstiti possa presentare elementi di falsificazione volti ad accreditare la paternità giraldiana.


Through a textual and contextual reading of the Latin epistle on Sperone Speroni’s Canace, dated 1558, the scholar challenges the alleged Giraldi’s authorship and tries to reconstruct the cultural and psychological “identikit” of the anonymous sender, positing that the text transmitted by the surviving manuscripts may show elements of falsification aimed at validating Giraldi’s authorship.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Aristotele, Poetica, per Alexandrum Paccium, in Latinum conuersa, Venetiis, in aedibus haeredum Aldi, et Andreae Asulani, 1536.
A. Barzazi, Collezioni librarie in una capitale d’antico regime. Venezia secoli XVI- XVIII, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 2017.
S. Benedetti, Accusa e smascheramento del “furto” a metà Cinquecento: riflessioni sul plagio critico intorno alla polemica tra G. B. Pigna e G. B. Giraldi Cinzio, «Studi e testi italiani», I (1998), [Furto e plagio nella letteratura del Classicismo, volume monografico a cura di R. Gigliucci], pp. 233-62.
E. Bisanti, Vincenzo Maggi interprete “tridentino” della «Poetica» di Aristotele, [Brescia], Ateneo di Brescia Accademia di scienze lettere ed arti, 1991.
Iacopo Bonfadio, Lettere famigliari, parte prima, in Brescia, Presso Pier-Antonio Pianta, 1758.
M. Callegari, Pinelli, Gian Vincenzo, in Dizionario biografico degli Italiani, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana Treccani, LXXXIII, 2015, pp. 727-32.
S. Clerc, Tra mito e storia: le tragedie di Cesare de’ Cesari, in «Aevum», LXXXIX (2015), pp. 629-51.
Contrafactum: copia, imitazione, falso. Atti del XXXII Convegno interuniversitario (Bressanone - Brixen 8-11 luglio 2004), a cura di G. Peron e A. Andreose, Padova, Esedra, 2008.
U. Da Como, Umanisti del secolo XVI. Pier Francesco Zini, suoi amici e congiunti nei ricordi di Lonato, Bologna, Zanichelli, 1928.
M. R. Davi, Filosofia e retorica nell’opera di Sperone Speroni, «Filologia veneta», II (1989), pp. 89-112.
M. Dorigatti, Introduzione a Giovan Battista Giraldi Cinthio, Note critiche all’«Orlando furioso» (Classe I 377 e Classe I 406 della BCAFe), edizione critica a cura di M. Dorigatti e C. Molinari, Ferrara, EDISAI, 2018.
G. Fabris, Libri e strumenti musicali di Marc’Antonio Genova (1491-1564) con cenni sulla famiglia, «Padova», VIII (1934), pp. 1-16.
Furto e plagio nella letteratura del Classicismo, volume monografico a cura di R. Gigliucci, «Studi e testi italiani», I (1998).
V. Gallo, Colpa, peccato, errore: categorie femminili dell’“hamartìa”, in Eroine tragiche nel Rinascimento, a cura di S. Clerc e U. Motta, Bologna, I libri di Emil, 2019, pp. 45-64.
V. Gallo, Da Alvida a Torrismondo, «Studi tassiani», LXVI (2018), in corso di stampa.
Giovan Battista Giraldi Cinzio, Carteggio, a cura di S. Villari, Messina, Sicania, 1996.
Giovan Battista Giraldi Cinzio, Gli Ecatommiti, a cura di S. Villari, Roma, Salerno, 2012, 3 vol.
Giovan Battista Giraldi Cinthio, Discorso intorno al comporre delle commedie […], in Id., Discorsi intorno al comporre rivisti dall’autore nell’esemplare ferrarese Cl. I 90, a cura di S. Villari, Messina, Centro Interdipartimentale di Studi Umanistici, 2002.
Giovan Battista Liviera, Apologia, s.n.t., [1590].
F. W. Lupi, Aristotele a corte. L’insegnamento ferrarese di Vincenzo Maggi, in La rinascita del sapere. Libri e maestri dello studio ferrarese, a cura di P. Castelli, Venezia, Marsilio, 1991, pp. 200-09.
Vincenzo Maggi - Bartolomeo Lombardi, In Aristotelis librum de poetica communes explanationes[…], Madii vero in eundem librum propriae annotationes, Venetiis, in officina Erasmiana Vincentij Valgrisj, 1550.
C. Molinari - S. Villari, Prospettive della ricerca giraldiana, «Studi giraldiani», I (2014), pp. 7-16.
B. Nardi, Saggi sull’aristotelismo padovano dal secolo XIV al XVI, Firenze, Sansoni, 1958.
F. Nicolini, Tre lettere inedite di Iacopo Bonfadio, «Giornale storico della letteratura italiana», LXXIV, 2 (1919), pp. 81-98.
F. S. Quadrio, Storia e ragione di ogni poesia, Milano, Francesco Agnelli, 1743.
A. M. Raugei, Gian Vincenzo Pinelli e la sua biblioteca, Genève, Droz, 2018.
C. Roaf, A Sixteenth-century anonimo: the author of the «Giuditio sopra la tragedia di Canace et Macareo», «Italian Studies», XIV (1959), pp. 49-74.
Francesco Robortello, In librum Aristotelis de arte poetica explicationes, Florentiae, In Officina Laurentii Torrentini, 1548.
N. Savarese, Per un’analisi scenica dell’Orbecche di Giambattista Giraldi Cinthio, «Biblioteca teatrale», II (1971), pp. 112-57.
E. Selmi, Maggi, Vincenzo, in Dizionario biografico degli Italiani, vol. LXVII, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana Treccani, 2006, pp. 365-69.
Sperone Speroni, Opere tratte dai mss. originali, Venezia, Domenico Occhi, 1740.
Sperone Speroni - Giambattista Giraldi, Canace e scritti in sua difesa - Scritti contro la Canace: Giudizio ed epistola latina, a cura di C. Roaf, Bologna, Commissione per i testi di lingua, 1982.
Sperone Speroni, Lettere familiari, a cura di M. R. Loi e M. Pozzi, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 1994, 2 vol.
Sperone Speroni, Canace tragedia alla quale sono aggiunte alcune altre sue compositioni, & una apologia, & alcune lettioni in difesa della tragedia, in Venetia, presso Giovani Alberti, 1597.
Faustino Summo, Due discorsi, in Padova, appresso Paolo Meietti, 1590.
V. Vianello, Il letterato, l’Accademia, il libro. Contributi sulla cultura veneta del Cinquecento, Padova, Antenore, 1988.
S. Villari, Gli «Opera aliquot» e l’eredità di Calcagnini. La testimonianza di Giraldi Cinthio, «Studi giraldiani. Letteratura e teatro», IV (2018), pp. 5-94.
M. Zorzi, La Libreria di San Marco. Libri, lettori, società nella Venezia dei Dogi, Milano, Mondadori, 1987.

Manoscritti:

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 6528.
Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 8838.
Londra, British Library, Add. Mss. 12038.
Milano, Biblioteca Ambrosiana, S 87.
Milano, Biblioteca Ambrosiana, Q 100.
Venezia, Biblioteca Marciana, It. XI, 286 (= 7117).
Venezia, Biblioteca Marciana, It. Z 82 (= 4785).




DOI: https://doi.org/10.6092/2421-4191/2019.5.233-263

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.