DECOLONIZZARE LA MENTE: UN PERCORSO DI UMANIZZAZIONE

Sirna Concetta, Rosa Grazia Romano

Abstract


Le grandi emergenze culturali, sociali ed ambientali del nostro tempo costituiscono una sfida che rende urgente ripensare il compito educativo. È diventato importante rafforzare nelle persone la capacità di pensiero critico e di impegno sociale per far fronte alle inconsapevoli forme di asservimento culturale, sociale e politico così diffuse nell’attuale comunicrazia. L’articolo indica spazi e percorsi formativi che, decolonizzando la mente, possono aiutare a rileggere le diseguaglianze e a liberarsi dalle paure che ostacolano l’apertura al dialogo e alla solidarietà.

In the 21st century educational institutions face new huge challenges. People urgently need to learn to deal with the environmental, social and cultural crisis. The article deals highlights the importance of education in order to defend people from manipulative strategies that don’t allow a correct perception of reality (communicracy). In order to achieve social justice, freedom and solidarity these two things are important: to change people’s point of view on inequalities and to get rid of fear to fail.

Full Text

PDF