L’EDUCAZIONE ALL’ESSENZIALITÀ NELLA PROPOSTA SCOUT

Paola Dal Toso

Abstract


Il contributo illustra come la proposta scout sia una scuola di essenzialità, educhi a far progressivamente proprio uno stile di vita semplice, sobrio, capace di rinunciare quanto è in sovrappiù per non perdere di vista che veramente conta. Nell’esperienza del campo estivo, del campo mobile e della route, trascorrеndo una o due settimane fuori casa, all’aperto in mezzo alla natura, la guida e lo scout sperimentano progressivamente uno stile di essenzialità. Portando con sé lo stretto necessario custodito nello zaino, imparano a prepararlo scegliendo cosa metter dentro, per poi caricarlo sulle proprie spalle. Fanno concreta esperienza di tutto ciò che è superfluo e di quello che è invece essenziale per poter far fronte alle situazioni anche impreviste con cui si troveranno a confrontarsi.

This paper explains how the scout educational proposal is a school of essentiality, teaching those who join it to progressively embrace a simple, sober lifestyle, capable of giving up what is not really needed in order not to miss what really matters. In the summer camp, the mobile camp and the route experiences, guides and scouts spend one or two weeks outdoors in the wild, and progressively advance in a style of essentiality. Taking with them the bare essentials in their backpack, they learn to carefully choose what to put inside it, and then carry it on their shoulders. They become able in a practical way to distinguish what is superfluous and what is really necessary to face unexpected situations they will deal with.

Full Text

PDF