UN PIONIERE DELL’IMPERO. LUIGI ROBECCHI-BRICCHETTI (1855-1926)

Domenico Francesco Antonio Elia

Abstract


l contributo si pone l’obiettivo di ricostruire gli obiettivi educativi posti dalla collana pubblicata dalla casa editrice Bompiani «I Grandi Viaggi di Esplorazione» nel Ventennio fascista. In particolare, l’articolo procederà nell’analisi del volume Un pioniere dell’impero. Luigi Robecchi- Bricchetti (1855-1926), pubblicato nel 1940. Quest’opera è considerata di primaria importanza allo scopo di ricostruire gli stereotipi inerenti alla rappresentazione dell’alterità africana e quelli sottesi alla costruzione della missione civilizzatrice italiana oltremare. Essi legavano in un fil rouge le esplorazioni ottocentesche alle campagne espansionistiche condotte negli anni Venti (riconquista della Libia) e, soprattutto, negli anni Trenta, alla guerra italo-abissina e alla seguente proclamazione dell’Impero.

The paper investigates the educational aims of the series «I grandi viaggi di esplorazione» (translated: «The great voyages of exploration») published by the editor Bompiani under fascism. It focuses on Un pioniere dell’impero. Luigi Robecchi-Bricchetti (1855-1926) (translated: A Pioneer of the Empire), which appeared in 1940. The analysis of the book contributes both to the understanding of the stereotypical representation of African identity and Italian civilizing mission
thoverseas.Thepapershowsthatstereotypesactedasaredthreatlinking19 -centuryexplorations
with colonial wars fought in the 1920s and 1930s by the regime, such as the Libyan and the Ethiopic wars.

Full Text

PDF